Mistica Comparata I

prof. Alessandro Grossato

PROGRAMMA DEL CORSO

Una prima, sintetica introduzione alla conoscenza comparata delle principali forme della mistica sciamanica, taoista, induista, buddhista, islamica, ebraica e cristiana, e quindi alla loro fenomenologia, iconografia e simbologia. Verranno considerati non solo i principali aspetti storici e dottrinali, ma soprattutto quelli relativi alla concezione del corpo sottile. Infatti tali concezioni, pur differenziandosi notevolmente fra loro, configurano uno schema comune, che è strettamente in funzione e supporto delle pur diverse tecniche realizzative.

Testi consigliati:

* H. Corbin, L’immaginazione creatrice: le radici del Sufismo, GLF editori Laterza, Roma 2005.
* C. Despeux, Taoisme et corps humain, Guy Tredaniel, Paris 1994.
* M. Idel, Mistici messianici, Adelphi, Milano 2004.
* T. Izutsu, Sufismo e Taoismo, Mimesis, Milano 2010.
* N. Norbu, Lo Yoga del sogno e la pratica della luce naturale, Ubaldini Astrolabio, Roma 1993.
* A. Scarabel, Il Sufismo. Storia e dottrina, Carocci, Roma 2007.
* L. Silburn, La Kundalinì o L’energia del profondo, Adelphi, Milano 1997.
* E. de Vitray-Meyerovitch, La preghiera nell’Islam: la forma e l’essenza, La parola, Roma 2006.
* F. Zambon (a cura di), Il Dio dei mistici, Medusa, Milano 2005.
* D.G. White, Il corpo alchemico. Le tradizioni dei Siddha nell’India medievale, Mediterranee, Roma 2003.